Il Tribunale di Milano sulla liceità della riproduzione di parti di un’opera letteraria su app mobile

Il Tribunale di Milano, Sezione Specializzata Imprese, è intervenuto in materia di violazione dell’esclusiva su opera letteraria, per sua riproduzione in applicazioni mobile.
Il caso riguarda una società editrice che aveva stipulato un contratto di edizione per la cessione dei diritti di sfruttamento dell’opera letteraria denominata “Fidanzata Psicopatica”. La stessa autrice, dopo aver stipulato detto accordo, creava un’applicazione mobile dove pubblicava intere pagine dell’opera.  Il tutto, onde ottenere iscrizioni all’applicazione, contenente peraltro inserzioni pubblicitarie.

La società editrice agiva quindi contro l’autrice per violazione dei diritti di esclusiva. Secondo il Tribunale, la liceità di tale riproduzione deve essere valutata in relazione agli obblighi specificamente assunti dall’autore nell’accordo di edizione. In particolare, l’autrice si era impegnata a non sfruttare in altro modo l’opera letteraria per 10 anni, non effettuando rielaborazioni di qualsiasi tipo. Inoltre, l’autrice si impegnava anche “a non pubblicare o a far pubblicare in proprio altra opera che per la sua natura possa fare diretta concorrenza a quella di cui al presente contratto“. Tuttavia, la sola circostanza che tale riproduzione fosse stata eseguita all’interno dell’app non costituirebbe “utilizzazione in concorrenza diretta”. Il Giudice milanese rigettava quindi le domande proposte dalla società editrice.


La Corte d’Appello di Venezia sulla liquidazione del danno da contraffazione e retroversione degli utili

In una recente pronuncia, la Corte d’Appello di Venezia si è espressa sull’applicazione dell’articolo 125 c.p.i. ai fini della liquidazione del danno secondo il criterio della retroversione degli utili.

In particolare, il giudice di primo grado negava la ricorrenza della condotta di contraffazione di un modello azionato da Stroili Oro. Il Tribunale riconosceva invece la condotta di concorrenza sleale, tuttavia escludendo la possibilità di liquidare il danno secondo i criteri dell’art. 125 c.p.i. Il criterio della retroversione degli utili presupporrebbe infatti la violazione di una privativa, seppure non titolata.

Stroili Oro impugnava la sentenza. La Corte d’Appello di Venezia riconosceva la contraffazione del modello registrato e quindi, anche il risarcimento del danno ai sensi dell’art. 125 c.p.i. Il giudice di primo grado aveva infatti ritenuto che una volta negata la ricorrenza della condotta di contraffazione da parte delle convenute ed affermata unicamente la sussistenza della condotta di concorrenza sleale, riferita all’attività di imitazione confusoria e parassitaria rispetto alla collezione di monili “Chic Embrace” di parte attrice, si dovesse escludere la possibilità di liquidare il danno sopportato da Stroili Oro secondo i criteri speciali di cui all’art. 125, quali in particolare il criterio della retroversione degli utili.

Secondo la Corte d’Appello, in realtà, accolto il primo motivo di gravame, va riconosciuto che il danno deve essere liquidato secondo tutti i criteri indicati dall’art. 125 c.p.i, compreso il criterio della retroversione degli utili, in alternativa al risarcimento del lucro cessante o nella misura in cui essi eccedono tale risarcimento.


Osservatorio EUIPO: aggiornamento sugli sviluppi della giurisprudenza europea

L’Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale svolge un’attività rilevante ai fini del monitoraggio, raccolta e analisi della giurisprudenza europea sulla tutela dei diritti di intellectual property.

Nell’ambito di tale attività, l’Osservatorio pubblica periodicamente una raccolta di giurisprudenza “Recent european case-law on the infringement and enforcement of intellectual property rights” sulle sentenze più rilevanti pronunciate di recente, sia dalla Corte di Giustizia che dalle Corti nazionali. L’Osservatorio ha pubblicato la nuova versione della raccolta, predisposta con il contributo degli Uffici nazionali IP.


Il team di Intellectual Property di SGP è a vostra disposizione per ogni chiarimento.